Esplosione Beirut. ORIENT QUEEN AFFONDA nel porto

La terribile esplosione che ha parzialmente distrutto una parte della città di Beirut (Libano) oltre a provocare numerosi feriti e morti ha anche affondato una piccola nave da crociera, Orient Queen.

La piccola unità era in porto quando si è scatenato l’inferno esplosivo, purtroppo oltre a subire ingenti danni strutturali, due marittimi presenti a bordo sono deceduti ed altri sono in gravi condizioni.

Inutili e vani i tentativi di salvare Orient Queen dall’affondamento, troppo gravi i danni subiti a poca distanza dall’esplosione.

Piccolo riferimento del turismo libanese

Un grande dispiacere anche per l’armatore libanese Abou Merhi Cruises, in un mondo dominato da multinazionali la piccola Orient Queen è stata un punto di riferimento nel settore turistico libanese, portando in alto i colori del Stato nel turismo internazionale.

Di solito durante la stagione crocieristica estiva era possibile scorgere la piccola Orient Queen nei porti di Mykonos, Atene, Nafplio, Paros e Rodi in Grecia o Marmaris e Kusadasi in Turchia.

Personalmente la ricorderò così…

Orient Queen, storia in sintesi

A proposito di Orient Queen, realizzata in Spagna presso il cantiere Union Naval de Levante in Valencia nel 1989 con il nome originale di VISTAMAR, era lunga 120 metri, larga 16 metri per una stazza lorda di circa 7500 tonnellate ed in grado di accogliere circa 300 passeggeri.

Nel 2012 assume il nome di Orient Queen II, nel 2016 Med Queen ed infine dal 2018 quello attuale di Orient Queen.

RIP Orient Queen.  🙁

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi