Crociere! Idee per modificare le navi post – Covid-19

Purtroppo al momento tutte le navi da crociera sono ferme in porto in attesa di tempi migliori, messe KO dal nuovo Coronavirus, ovvero un virus respiratorio che si diffonde principalmente attraverso il contatto stretto con una persona “infetta”.

Inoltre, alcune persone si infettano senza sviluppare alcun sintomo. Il principale modo per contagiarsi sono le  goccioline del respiro delle persone infette ad esempio tramite la saliva, tossendo e starnutendo, con contatti diretti personali ed infine con le mani (non ancora lavate), ad esempio toccandosi bocca, naso o occhi.

Generalmente le malattie respiratorie non si trasmettono con gli alimenti, che comunque devono essere manipolati rispettando le buone pratiche igieniche ed evitando il contatto fra alimenti crudi e cotti.

Bahamas, Ocean Cay MSC Marine Reserve
Photo credit: Conrad Schutt

Purtroppo essendo una malattia nuova, ancora non esiste un vaccino e per realizzarne uno ad hoc i tempi possono essere anche relativamente lunghi (si stima 12-18 mesi). Per i prossimi mesi dovremo convivere con questo pericoloso virus in attesa di notizie positive.

In questi giorni, alcuni noti studi di progettazione navale stanno lavorando a nuove soluzioni per cercare di ridurre il rischio di trasmissione del pericoloso coronavirus a bordo delle navi da crociera per farle ripartire in sicurezza.

Non solo, sono allo studio anche soluzioni per modificare il layout delle aree pubbliche di bordo in modo da consentire un flusso sicuro e distante di passeggeri ed equipaggio, senza sacrificare il comfort.

Ecco in sintesi le principali nuove idee al vaglio:

  • Dotare le aree pubbliche ed i corridoi delle cabine di nuova tappezzeria antimicrobici.
  • I punti di accesso ed uscita dovrebbero disporre di porte automatiche azionate con fotocellula, evitando inutili punti di contatto.
  • Tutte le toilette possono essere modificate per funzionare senza contatto, fotocellule per apertura e chiusura di porte, rubinetti e sciacquoni,  dei divisori in vetro a filo per quelli pubblici e docce con porte rigide in luogo delle tende.
  • Dotare le cabine di un guardaroba specifico dove depositare  vestiti e scarpe indossati prima di entrare nella cabina.
  • Adeguata spaziatura tra i tavoli del ristorante e divisori istallati tra una tavola e l’altra.
  • Sostituire lettini e sdraio della zona lido con delle piccole cabanas.
  • Spostare l’intrattenimento verso zone aperte dotate di coperture semoventi dove disponibili.
  • Maggiore spazio per le strutture mediche di bordo assieme ad un maggior numero di personale medico

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi