Ad appena due anni dalla sua entrata in servizio, Norwegian Joy, si rinnova per essere posizionata in Alaska.

Norwegian Joy, seconda unità di classe Breakaway Plus è stata consegnata appena due anni addietro, ad aprile 2017 come prima unità personalizzata per il mercato crocieristico cinese. Sulla sua prua è disegnata una fenice, l’iconica creatura  mitologica  che  regna sovrana su tutti gli uccelli del mondo. Un motivo ricorrente dell’arte cinese, riprodotto nel corso dei secoli in dipinti, tessuti in broccato di seta, decorazioni architettoniche e molti altri supporti realizzata dall’artista cinese Tan Ping.

Alla compagnia MJM Marine il compito di realizzare dei nuovi allestimenti a bordo, valore della commessa circa 50 milioni di dollari. Con il completamento di questi lavori di refit, anche Norwegian Joy avrà un aspetto molto più vicino alle unità gemelle Norwegian Bliss ed Encore attesa a novembre 2019.

Il team di manovalanze di MJM Marine, composto da qualcosa come 1400 unità lavorerà ininterrottamente a bordo in oltre 40 ambienti fino al 21 aprile, quando Norwegian Joy arriverà a Seattle (Usa). Se in Cina si registra una leggera flessione, in Alaska le navi Norwegian Cruise Line hanno molto successo, al punto da trasferire questa moderna unità. Una volta terminati i lavori, Norwegian Joy rinascerà proprio come la fenice che ha disegnato sullo scafo  e sarà molto simile alle altre unità della stessa classe.

A bordo di Norwegian Joy non mancano attività coinvolgenti e innovative, come una pista da corsa a due livelli, un percorso per lasertag all’aperto, tecnologia virtuale Oculus e pannelli video interattivi al Galaxy Pavilion, oltre a due scivoli d’acqua multipiano e tanto altro. Infine, dopo la stagione estiva in Alaska, Norwegian Joy sarà posizionata nella West Coast americana con partenze da Los Angeles e nell’inverno 2020/21 transiterà per il canale di Panama per riposizionarsi a Miami (Usa) per crociere diretta a scoprire i Caraibi.