Se avete in mente di andare a Palermo individualmente o perché è presente tra le tappe della crociere, dovete assolutamente visitare le Catacombe dei Cappuccini.

Nei sotterranei del convento c’è un grande cimitero dove regna uno spettacolo macabro ma attraente di cadaveri mummificati.
Le gallerie dove sono presenti i cadaveri furono scavate alla fine del ‘500 e formano un ampio cimitero di forma rettangolare. I cadaveri si trovano sia in piedi o coricati, vestiti e divisi per sesso e categoria sociale. La maggior parte dei presenti facevano parte del ceto alto della società poiché il processo di imbalsamazione era costoso.

La salma più ammirata è quella della bambina Rosalia Lombardo, nata a Palermo nel 1918 e morta il 6 dicembre 1920. Si ritiene che il suo decesso sia stato causato da un’infezione bronchiale. A causa di un processo di imbalsamazione a cura del Prof. Alfredo Salafia, la bambina appare intatta, destando l’impressione che stia dormendo, tanto da attribuirle il soprannome di “Bella addormentata”.