Ad oltre 100 anni (108) dal tragico affondamento del Titanic ci sono ancora misteri e nuove curiosità che riemergono riguardo quella notte tra il 14 e 15 aprile 1912.

Questa volta i riflettori sono puntati verso l’iceberg che affondò il transatlantico. Come era fatto, qualcuno riuscì a fotografarlo? Nel corso del tempo sono spuntate diverse foto del possibile iceberg, ma adesso eccone una che con molta probabilità è candidata ad essere quella vera.

La foto verrà messa all’asta dalla Henry Aldridge & Son di Devizes, Wilts, per circa 15.000 dollari.

Alla domanda, come essere sicuri che si tratti dell’iceberg del Titanic? Perché risulta molto simile alla descrizione e schizzi fatta dai testimoni sopravvissuti all’affondamento.

La foto

L’immagine è accompagnata da una descrizione che spiega che è stata scattata pochi giorni prima che il Titanic passasse sullo stesso punto dove è affondato.

«Iceberg scattato dal Capitano Wood del SS Etonian a 41 ° 50 N 49 ° 50 O il 12 aprile alle 16:00»

Come riporta GQMessico: secondo quanto riferito, il Capitano W. Wood , che prestava servizio a bordo della SS Etonian, era appassionato di fotografia e durante uno dei suoi viaggi catturò un’immagine dell’enorme iceberg con la sua macchina fotografica.

Wood notò anche le coordinate geografiche che erano quasi le stesse quando il Titanic si scontrò con un gigante di ghiaccio 40 ore dopo.

Il Capitano Wood sviluppò la foto quando arrivò a New York e ne inviò copia cartacea al bisnonno insieme a una lettera in cui dichiarava che quello che vedeva era l’iceberg che aveva affondato il Titanic.

Nella lettera il Comandante scrisse  «Ti invio delle foto dal mare: l’Etonian che attraversa una tempesta e l’iceberg che affondò il Titanic. Abbiamo attraversato le rotte del ghiaccio 40 ore prima del transatlantico e alla luce del giorno, quindi abbiamo visto facilmente l’iceberg e l’abbiamo immortalato in una foto». 

Wood ha anche scritto una didascalia in inchiostro nero che dice «Iceberg scattato dal Capitano Wood del SS Etonian a 41 ° 50 N 49 ° 50 O il 12 aprile alle 16:00»

Il banditore della foto, Andrew Aldridge, ha dichiarato: «Non sono state scattate foto dell’iceberg da parte di chi era a bordo del Titanic, esistono solo immagini della stessa area nei giorni precedenti e successivi.

La foto del capitano Wood si impone come la più credibile di tutte. Fredrick Fleet era l’osservatore che ha visto per la prima volta l’iceberg e poi ne ha disegnato uno schizzo, così come il membro dell’equipaggio nonché testimone oculare Joseph Scarrott .

I suoi schizzi sembrano simili all’iceberg in questa foto e hanno la stessa strana forma distintiva in cima.

Ma la lettera del Capitano Wood aggiunge molto più peso a questo iceberg essendo l’unica sul tema. Sembra inequivocabile che questo fosse l’iceberg che affondò il Titanic. Fu una pura fortuna che il Capitano Wood scattò la foto quando lo fece»

Per approfondire la storia del Titanic, vi consigliamo l’interessante racconto dello storico navale Matteo Martinuzzi

Sul Titanic. Leggi anche: