Odyssey of the Seas, attualmente è in costruzione presso il cantiere Meyer Werft a Papenburg, in Germania, nei giorni scorsi due blocchi finali sono stati aggiunti al resto della costruzione, completando solo visivamente la nave. 🙂

I due blocchi aggiunti a poppa pesano circa 290 tonnellate, in questi giorni di emergenza per via del coronavirus, in cantiere lavoro un numero ridotto di persone, circa 70 con le adeguate misure di sicurezza. Anche se con un ritmo di lavoro più lento, Odyssey of the Seas si avvia alle fasi finali di costruzione in attesa della consegna, prevista il prossimo autunno salvo cambiamenti dovuti all’attuale emergenza globale causata dal virus COVID-19.

I prossimi step costruttivi saranno il galleggiamento (float-out) che trasferirà la nave fuori dal grande capannone del cantiere per proseguire la fase di allestimento ed infine il trasferimento lungo il fiume EMS  che condurrà la nave verso il mare aperto per le prime prove in mare (sea trial).

Sicuramente più interessante sarà la sua stagione 2021, augurandoci che la pandemia si solo un brutto ricordo, sarà di stanza a Civitavecchia diventando la prima nave di classe Quantum Ultra a navigare in Europa per la stagione estiva con scali in Grecia e Turchia. Tantissime le novità che saranno realizzate a bordo, su tutte spicca il lido con due piscine all’aperto, in stile resort e quattro vasche idromassaggio, circondate da numerose casitas e amache ombreggiate. Quando sarà completata Odyssey of the Seas avrà una stazza lorda di circa 169.000 tonnellate, potrà accogliere circa 4.200 ospiti su base a doppia e disporrà di numerose funzionalità come le attuali navi di classe Quantum.