Tutto rinviato per la trasformazione di Carnival Victory in Radiance, al momento la Spagna è severamente coinvolta dalla pandemia coronavirus, oltre 40.000 persone contagiate con un triste bilancio attuale di  circa 3000 vittime. 🙁

Il cantiere Navantia ha deciso di interrompere tutta la sua attività nei centri di lavoro nella baia di Cadice, motivazioni che hanno indotto nei giorni scorsi i grandi traghetti “El Venizelos” e “Tanit” a far ritorno alle proprie basi, annullando contratti di noleggio come navi hotel per i lavoratori.

Al momento tutta la flotta Carnival Cruise Line è ferma fino al 30 aprile per cercare di contribuire a fermare la diffusione del virus, scelta condivisa anche da altri operatori concorrenti. Cancellata anche la stagione inaugurale di Carnival Radiance, la nuova nave sarebbe dovuta partire da Barcellona (Spagna) il prossimo 29 aprile 2020, dopo alcune crociere europee avrebbe poi attraversato l’oceano Atlantico per dirigersi nella città di New York (Usa).

In queste ore il team di Carnival Cruise Line è al lavoro per organizzare soluzioni di viaggio percorribili per portare a casa l’equipaggio di Carnival Victory. Un lavoro complesso a causa delle numerose restrizioni emesse da quasi tutti gli Stati del mondo, inoltre augurandoci che tutti riescano a rientrare alle proprie abitazioni, sicuramente dovranno rispettare le procedure nazionali di quarantena.  😮