Con l’obiettivo di soddisfare una crescente domanda di crociere, CMV ha deciso di acquisire due unità nel mercato dell’usato. Con l’aggiunta di queste due navi alla propria flotta, la compagnia punta a raggiungere lo storico traguardo dei 200.000 passeggeri trasportati nel 2021.

Il prodotto crociera offerto da CMV piace agli appassionati di navi classiche e non solo, molte crociere offrono dei focus sulle destinazioni che attirano numerosi crocieristi stanchi dei soliti porti visti e rivisti. Nel 2021 la flotta si amplierà per la compagnia inglese Cruise & Maritime Voyages, al momento dispone di navi da crociera di piccole e medie dimensioni (Columbus, Magellan, Marco Polo, Vasco da Gama, Astor e Astoria)  essa propone  una tipica crociera di stile inglese con una minuziosa cura per la cucina, il divertimento a bordo e dispone di eleganti  strutture ricreative per arricchire il tempo degli ospiti.

Ufficiale l’acquisto delle unità Pacific Dawn e Pacific Aria da Carnival Corporation, anche se non noto il prezzo complessivo pagato.

CMV prenderà in consegna Pacific Dawn e Pacific Aria a Singapore rispettivamente il 2 marzo e il 2 maggio 2021, aumentando la capacità della flotta di posti letto offerti nonché la capacità passeggeri del 30 percento. Entrambe le nuove unità di CMV saranno rinominate e battezzate in occasione di un apposito evento nell’estate del 2021, dopo lavori di ristrutturazione ed adeguamento a Singapore inizieranno la nuova vita con un viaggio inaugurale attraverso il Canale di Suez e fino al Nord Europa. Negli intenti della compagnia Pacific Dawn sarà utilizzata per il mercato britannico tutto l’anno con partenze da Tilbury (Inghilterra), mentre Pacific Aria lavorerà con i colori di TransOcean puntando sul mercato tedesco, navigando a fianco del Vasco da Gama (l’ex Pacific Eden) e sostituendo l’unità  Astor destinata al mercato francese con il nome di Jules Verne.

Spicca nella flotta della compagnia, la sempre verde ASTORIA, una delle navi da crociera più longeve al mondo con i suoi 71 anni di età. Se il nome ASTORIA non suggerisce nulla di particolare, per molti appassionati invece è una nave nota, il suo primo nome è stato Stockholm, nave che provocò  nel lontano 25 luglio 1956, il tragico incidente in cui affondò una delle più belle, più grandi e veloci navi per quei tempi, nonché orgoglio tutto italiano: il transatlantico Andrea Doria. Oggi Astoria batte bandiera portoghese, dopo lavori di ricostruzione e ammodernamento dal 2013 dispone quasi di tutti quei comfort di una nave da crociera moderna.