Moby ha ricevuto comunicazione dalla compagnia di navigazione danese DFDS della risoluzione dei contratti di acquisto delle navi Moby Wonder e Moby Aki, nonché di cessione delle navi King Seaways e Princess Seaways. I contratti avrebbero dovuto essere eseguiti con la consegna delle navi entro la seconda metà di ottobre 2019.

Attualmente le navi sono ormeggiate a Genova in attesa del loro destino, nelle scorse settimane sono state svuotate di tutto il materiale Moby, hanno eseguito dei lavori in bacino per ripristinare il corretto funzionamento della celata di prua ed i magazzini con i ricambi sono stati imbarcati.

Per Moby, la risoluzione del contratto di acquisto è addebitabile a responsabilità di Unicredit S.p.A. che, in qualità di Security Agent, non ha dato il consenso alla liberazione delle ipoteche che gravano, a favore di tutto il debito garantito, sulle navi Moby Aki e Moby Wonder, nonostante fosse contrattualmente tenuta a fare ciò.

Scenari futuri?

Scenari futuri imprevedibili al momento per i due traghetti, di certo vi sarà tanto lavoro per gli avvocati in questa intricata vendita che nasconde una lotta tra fondi, proprietà e creditori. Chi sarà il buon samaritano o lo sciacallo che interverrà sciogliendo il nodo?