Qualche giorno fa, il nuovo eco traghetto Marie Curie di Baleària ha fatto il suo debutto sulla tratta spagnola Valencia-Ibiza-Palma.

Il traghetto Marie Curie, è la seconda nave intelligente alimentata da gas naturale liquefatto a navigare nel Mediterraneo, assieme all’unità gemella Hypatia de Alejandría entrata in servizio lo scorso gennaio 2019.

La compagnia di navigazione ha investito 200 milioni di euro nella costruzione di queste due eco navi, veri esempi di innovazione e sostenibilità, poichè dotate di motori a doppia alimentazione con 20.600 kW di potenza e diverse innovazioni. Spicca la digitalizzazione di tutte le insegne, l’accesso alle cabine senza fermarsi alla reception (con l’uso di un codice QR ricevuto dai clienti sui loro telefoni cellulari), un sistema di telecamere che è stato installato nella pet area (che consentirà ai passeggeri la possibilità di monitorare i propri amici a 4 zampe durante il viaggio sui loro smartphone), totem self-service nel bar e nel ristorante self-service (dove i passeggeri possono ordinare e ritirare i cibi tramite schermi digitali per evitare lunghe code ).

Marie Curie è lungo 186,5 metri e ha una capacità di 880 persone, 2194 metri lineari di spazio di carico oltre a spazio per 166 veicoli. Per accogliere i passeggeri, dispone di tre aree salotto dotate di sedili reclinabili e 120 cabine in grado di ospitare un massimo di quattro persone, tutte dotate di bagno completo, aria condizionata, Wi-Fi, una smart TV e un digitale sistema di intrattenimento oltre a immancabili cabine per persone con mobilità ridotta. Completano la dotazione di bordo, un negozio, una caffetteria, un ristorante self-service e à la carte, oltre a vasche idromassaggio sul ponte esterno.

Dal 2012 Baleària lavora a progetti legati al gas naturale liquefatto, ha accordi strategici con Gas Natural Fenosa (con cui ha un contratto di fornitura LNG esclusivo di 10 anni), Rolls Royce e Wärtsilä (per costruire motori). Con questa ennesima eco mossa, Baleària si conferma  una compagnia pioniera nell’uso del gas naturale liquefatto nel Mar Mediterraneo. Entro il 2021 diventeranno 8 le unità di Baleària in grado di alimentarsi bruciando gas naturale liquefatto, a cui si aggiungerà già il prossimo anno l’Eleanor Roosevelt, primo fast ferry al mondo a propulsione GNL