Lo scorso mese di maggio, nel corso di una traversata sulla tratta internazionale Ancona-Spalato il traghetto Snav Aurelia ha subito un avaria in sala macchine.

L’equipaggio ha fatto del suo meglio per raggiungere, se pur in gravi difficoltà, il porto croato di Spalato in modo da far sbarcare in sicurezza i passeggeri. Purtroppo l’inconveniente tecnico subito da Snav Aurelia si è rivelato abbastanza ingente, nei giorni successivi la compagnia è corsa ai ripari con un proprio traghetto prima di riproteggere i passeggeri su di una nave della concorrenza.

Secondo Radio Banchina, al fine di ridurre al minimo di disagi per tutti i clienti in prossimità della stagione estiva, è stato noleggiato temporaneamente il piccolo traghetto Prince in sostituzione di Snav Aurelia. Un debutto non proprio felice per Snav Aurelia, uno dei recenti ingressi in flotta per la compagnia Snav e molto cara a milioni di italiani. Quando Aurelia navigava sotto i colori di Tirrenia, Berlino era ancora divisa in due, le Torri Gemelle svettavano al centro di Manhattan e l’Italia aveva vinto “solo” due Campionati del Mondo di calcio.

A proposito del “supplente“, il traghetto Prince è stato realizzato qualche anno prima di Snav Aurelia, nel 1974 in Finlandia con il nome originale di PRINSESSAN BIRGITTA, lungo 152 metri, largo 20 metri ed in grado di accogliere 1200 passeggeri, ha un glorioso passato in Nord Europa al servizio delle principali compagnie. Come spesso accade alle navi con qualche anno alle spalle, negli anni 2000 viene acquisito per lavorare tra Grecia ed Italia, successivamente diventa un hotel galleggiante ed infine ritorna in servizio come traghetto sempre per una società greca, dopo qualche aggiustamento. Un onesto traghetto dall’aspetto retrò che cercherà di non far rimpiangere Snav Aurelia.

NB: foto by  George Koutsoukis