Roald Amundsen ha completato con successo la sua prima sessione di sea trials (prove in mare) nelle fredde acque della Norvegia. Le prove in mare (sea trials) hanno avuto come banco di prova i gelidi fiordi norvegesi e le famose  alpi di Sunnmøre come sfondo, tutto il tecnologico impianto propulsivo dell’unità Roald Amundsen ha risposto in modo perfetto, anche la modalità di navigazione con batteria.

Al comando di questa nuova, ecologica e moderna unità Hurtigruten ci sarà Kai Albrigtsen,  con qualcosa come 37 anni di esperienza alle spalle, ha affrontato sfide e acquisito esperienze uniche nella sua lunga carriera.

Roald Amundsen potrà navigare fino a 30 minuti senza emettere alcuna sostanza nociva nell’atmosfera circostante, grazie alla tecnologia ibrida dell’apparato motore che prevede l’utilizzo di un unità diesel abbinata a una batteria. Inoltre la nave Roald Amundsen, potrà accogliere fino ad un max di 600 ospiti, unità progettata assieme alla Rolls-Royce in modo specifico per affrontare al meglio le spedizioni nell’Artico e nelle regioni antartiche, così come lungo la costa norvegese. Non mancherà a bordo la presenza di esperti di storia, zoologia, botanica e scienze ambientali per discutere su temi importanti nelle destinazioni della crociera. Inoltre, delle squadre di esploratori esperti accompagneranno i passeggeri in escursione didattiche presso luoghi isolati accessibili solo dalle navi o attraverso gommoni zodiac.

Dopo questa prima sessione di prove in mare (sea trials) l’unità Roald Amundsen è sottoposta all’allestimento finale di fianco alla sua nave gemella Fridtjof Nansen a Kleven Yard a Ulsteinvik, in Norvegia.

Dopo la consegna prevista in primavera, la stagione inaugurale dell’unità Roald Amundsen prevede crociere di spedizione lungo la costa norvegese, a Svalbard e in Groenlandia, prima di attraversare il leggendario Passaggio a nord-ovest e dirigersi a sud verso l’Antartide.