Ha avuto luogo presso il cantiere di Monfalcone, uno speciale evento con il quale Fincantieri e Princess Cruiseshanno celebrato tre tappe della costruzione di altrettante navi della classe “Royal”, attualmente in diverse fasi di realizzazione.

La giornata è iniziata con un collegamento con il cantiere di Castellammare di Stabia, dove si è tenuto il taglio della prima lamiera della sesta e ultima unità della serie “Royal”, ancora senza nome. Il troncone, una volta ultimato, verrà trasferito dal sito campano a Monfalcone, dove la nave verrà completata nel 2022.

Si è poi tenuta a Monfalcone, alla presenza, tra gli altri, di Jan Swartz, President di Princess Cruises e di Carnival Australia, e Luigi Matarazzo, Direttore della Divisione Navi Mercantili di Fincantieri, l’impostazione di “Enchanted Princess”, quinta unità della medesima serie, che verrà consegnata nel 2020.

In chiusura si è svolta la cerimonia in onore del recente varo di “Sky Princess”, il cui ingresso in servizio è previsto entro la fine di quest’anno, e quarta unità dopo “Royal”, “Regal” e “Majestic”, che hanno preso il mare tutte dallo stabilimento isontino del Gruppo. Madrina di quest’ultimo evento è stata Miss Kerry Ann Wright, secondo ufficiale della flotta di Pricess Cruises.

Alla conversione del Memorandum of Agreement annunciato nel luglio 2018, il rapporto tra il cantiere di Monfalcone e Princess Cruises proseguirà con le 2 navi da crociera di prossima generazione da 175.000 tonnellate di stazza lorda, le più grandi finora realizzate in Italia. Le consegne sono previste per la fine del 2023 e la primavera del 2025. Le unità ospiteranno circa 4.300 passeggeri e saranno le prime della flotta dell’armatore ad essere alimentate primariamente a gas naturale liquefatto (LNG).

Fincantieri ha costruito dal 1990 ad oggi 88 navi da crociera, di cui 66 per Carnival Corporation, 16 per Princess Cruises, mentre altre 55 unità sono in costruzione o di prossima realizzazione negli stabilimenti del Gruppo.