Celebrato presso il cantiere navale Meyer Werft a Papenburg, in Germania il taglio della prima lamiera della seconda unità di classe Quantum Ultra di Royal Caribbean.

In questa occasione è stato svelato anche il nome di questa seconda unità, si chiamerà Odyssey of the Seas.

Questo è solo l’inizio, per vedere navigare l’innovativa Odyssey of the Seas occorrerà saldare tra loro oltre 70 blocchi che conferiranno alla nave una stazza lorda di circa 168.000 tonnellate, proiettandola tra le più grandi al mondo. A bordo di Odyssey of the Seas la scheda magnetica di accesso alla cabina sarà sostituita, come sulle navi della stessa classe, da un colorato braccialetto con tecnologia RFID, il quale consentirà di orientarsi sulla nave, effettuare acquisti a bordo, aprire la porta della cabina e tanto altro ancora. Ovviamente non  mancheranno innovazioni tecnologiche e novità come le precedenti navi della stessa classe, tra cui una zona esclusiva dedicata alle suite, ristoranti di specialità, il Bionic Bar, l’originale capsula in vetro  North Star, il simulatore RipCord by iFLY , Sky Pad e tanto altro ancora che sarà annunciato dalla compagnia nei prossimi mesi del 2019.

Non resta che attendere ulteriori dettagli, anche se da alcune indiscrezioni dopo il suo debutto atteso per l’autunno 2020, Odyssey of the Seas potrebbe essere posizionata in Europa per la stagione estiva, nel porto di Southampton (Inghilterra) per delle interessanti crociere.