Giornata speciale, quella vissuta dall’equipaggio della nave traghetto Vincenzo Florio di Tirrenia ormeggiata nel porto di Napoli.

Il “Postale”, soprannome amichevole con cui viene chiamato dagli affezionati il Vincenzo Florio, può tranquillamente essere definita una nave nata sfortunata. Realizzata nel 1999 parzialmente presso il Cantiere Navale Ferrari di La Spezia, dopo il fallimento del costruttore, fu ultimata nel Cantiere Navale I.N.M.A. a La Spezia, mentre l’unità gemella Raffaele Rubattino venne ultimata presso i Nuovi Cantieri Apuania di Marina di Carrara. Nel corso della sua carriera, l’unità Vincenzo Florio è stata coinvolta in numerosi incidenti, il primo della serie nel giorno della consegna nel porto di Napoli, con lievi danni alla prua. Dopo qualche anno, causa maltempo un urto contro la banchina provocò uno squarcio di 14 metri sulla fiancata sinistra iniziando a imbarcare acqua. Tra i più gravi quello del 2004, quando un blackout elettrico causò lo spegnimento del motore principale e la nave restò in balia del mare diverse ore, provocando lo spostamento di alcuni mezzi nel garage da cui scaturì un incendio, prontamente sedato ma facendo inclinare la nave per la quantità d’acqua riversata nel garage. Infine quello più grave nel 2009, un incendio a bordo costrinse l’abbandono nave, poi rimorchiata in porto pesantemente sbandata e con alcune strutture e ponti distrutti dal fuoco

La Compagnia del Gruppo Onorato Armatori ha accettato con entusiasmo di collaborare con Taodue, società di produzione televisiva e cinematografica del Gruppo Mediaset, mettendo a disposizione nel porto di Napoli la nave, per alcune scene della serie TV Rosy Abate, fiction campione di ascolti arrivata alla seconda edizione, che la scorsa stagione ha tenuto incollati davanti alla tv su Canale 5 quasi 5 milioni di spettatori di media. Riprese che hanno riguardato in particolare la zona  del portellone di carico dove sono state eseguite alcune scene dello sbarco, e uno dei ponti superiori, oltre che ad alcune altre riprese all’interno della biglietteria del porto. Le riprese hanno avuto come protagonista, oltre la nave Vincenzo Florio, l’attrice Giulia Michelini indiscussa regina della fiction televisiva che ha calamitato l’attenzione dei tanti curiosi che si sono avvicinati nei pressi del set, e come cornice la meravigliosa città di Napoli.