Con l’arrivo della piccola ed anziana Boudicca della compagnia Fred Olsen Cruises, inizia presso il porto di Doha la stagione delle crociere 2018/2019 che si concluderà ad aprile 2019. Saranno ben 43 le navi da crociera ad effettuare uno scalo nel porto di Doha, per 10 unità sarà la prima volta in Qatar. Non mancheranno alcune delle più grandi e moderne navi da crociera, secondo stime saranno oltre 140.000 i crocieristi in transito alla scoperta delle coste del Qatar, circa il triplo di quelli arrivati ​​lo scorso anno.

In alcuni giorni, saranno ben 2 le navi a fare scalo presso il porto di Doha, un evento che si verificherà in tutto cinque volte per questa stagione crocieristica.

Hassan Al Ibrahim, Presidente del QTA, ha commentato:Continua ad essere un periodo entusiasmante di rapida crescita per il settore del turismo crocieristico in Qatar. Siamo lieti di vedere i nostri partner locali partecipare ai nostri sforzi per sviluppare servizi e prodotti specifici per i croceristi, sono un complemento ideale per le nostre partnership con le principali agenzie internazionali e non vediamo l’ora di attendere un numero crescente di visitatori sulle coste del Qatar per godersi il piacevole clima invernale del paese.” 

L’ente del turismo del Qatar (QTA), ha recentemente siglato un accordo con le compagnie Aida Cruises e Costa Crociere per inserire il Qatar negli itinerari invernali delle due compagnie e collaborare allo sviluppo di pacchetti promozionali speciali per i loro passeggeri. AIDAprima e Costa Mediterranea dovrebbero effettuare il loro primo scalo al porto di Doha in questa stagione. Tra di loro, le due compagnie porteranno fino a un quarto dei passeggeri di questa stagione a Doha. QTA continua inoltre a collaborare con partner locali e internazionali per pianificare, sviluppare e gestire attentamente le infrastrutture e le operazioni del terminal crociere necessarie per raggiungere una crescita sostenibile. Il Qatar si aspetta di ricevere 200.000 visitatori da crociera entro la stagione 2019/20 e ha intenzione di trasformare Doha in un porto non solo di scalo.