Abbiamo avuto il piacere di provare Sapphire Princess nel corso di una minicrociera di 3 notti sulla rotta Civitavecchia-Livorno-Montecarlo-Barcellona. Per questa nave di Princess Cruises era la prima volta nel Mediterraneo visto che proveniva (fresca di drydock) da Singapore: entrata in servizio nel 2004 ha navigato sempre nei mari dell’Estremo Oriente.

Il punto forte di questa nave e di Princess Cruises in generale è l’eccellente qualità dei servizi offerti a bordo: sia l’aspetto culinario che l’intrattenimento è di altissimo livello.
Il prezzo della crociera offre diverse opzioni di ristorazione senza supplemento. Vediamo di citarne alcune: in primis il grande buffet è aperto ininterrottamente dalle 5.30 di mattina alle 23 con una rotazione incredibile dei cibi a disposizione nel corso della giornata. Ci sono sia primi piatti di tradizione italiana, che carne e pesce di ottima qualità, senza dimenticare le isole etniche che soddisferanno gli amanti delle culture culinarie di mezzo mondo. Una citazione a parte va fatta per la sezione dei dolci che probabilmente non ce né pari su altre compagnie. Inoltre qui sono a disposizione gratuitamente tutti i soft drinks, compresa la buonissima limonata. Attorno la piscina centrale invece troviamo lo stand dei gelati, quello della pizza al taglio e quello degli hamburger e patatine fritte che sono disponibili per la gran parte della giornata. Gli ospiti possono inoltre godere dei dolci e dei panini del bar dell’atrio aperto 24 ore su 24 e sempre nel cuore della nave troviamo un’altra opzione culinaria gratuita: parliamo della pizzeria “Alfredo”.

Aperta da pranzo a tarda sera permette di provare un ampio numero di pizze di altissima qualità. Infine ci sono a disposizione cinque ristoranti principali; ai passeggeri è offerta la possibilità di cenare ai classici due turni o sennò all’orario preferito con riservazione. Inoltre ricordiamo che a bordo sono presenti anche ristoranti tematici a pagamento come il ristorante italiano e la buonissima steak-house che abbiamo avuto il piacere di provare (merita davvero!).

Anche l’intrattenimento merita una citazione speciale: gli spettacoli a teatro sono molto avvincenti e quelli musicali prevedono anche la band che suona dal vivo. Inoltre, nell’atrio, negli altri saloni e a bordo piscina ci sono diverse esibizioni tutte rigorosamente “live” per gli amanti di tutti i generi musicali.
La stagione estiva europea vedrà questa nave impegnata dall’home port di Southampton in crociere verso i Fiordi o il Baltico di 7 notti, alternate con crociere lunghe di 14 notti verso il Mediterraneo.

Anche se ha navigato finora sempre in altri mercati, “Sapphire” è molto appetibile anche per i crocieristi europei ed italiani in particolare. Infatti lo storico master chef di Princess Cruises è Alfredo Marzi che ha portato in dote alle navi di “Love Boat” la cultura culinaria nostrana. Inoltre numerosi sono i membri dell’equipaggio italiani: Comandante, Comandante in Seconda, Direttore di Macchia e diversi uomini del personale dei ristoranti provengono dal nostro Paese.
Ricordiamo che Sapphire Princess deriva dalle navi di classe “Grand” realizzate da Fincantieri a Monfalcone. Però è stata realizzata da Mitsubishi Heavy Industries a Nagasaki con diverse modifiche strutturali rispetto al progetto base dell’Ing. Bertaglia che ha concepito il prototipo, vediamo di elencarle:
– La larghezza dello scafo è stata portata da 36 a 37,5 metri.
– La discoteca è stata spostata dietro al fumaiolo (sulle navi “italiane” si trovava all’estrema poppa).
– Il fumaiolo è stato modificato e ingrandito per ospitare una turbina ed è stato anche ornato da due “siluri” decorativi.
Concludiamo con i suoi “numeri”: ha una stazza lorda di 115.875 tonnellate ed è lunga “fuori tutto” 288,33 metri. La generazione elettrica è garantita da 4 motori diesel Wärtsilä, due 8L46C da 9.450 kw ciascuno e due 9L46C da 8.400 kw ciascuno. Quindi la potenza complessiva è di 35.700 kw a cui va aggiunta la sopracitata turbina a gas da 25.000 kw realizzata da General Electric. La propulsione invece è garantita da due motori elettrici Ahlstom da 20 MW che le permettono di raggiungere una velocità di crociera di 21 nodi. E’ in grado di ospitare a bordo un massimo di 3.100 passeggeri in 1.280 cabine inclusi i terzi/quarti letti.

Chi è interessato a provare questa nave può contattare Gioco Viaggi per info Tel 010 5531169 oppure  www.crociereprincess.it, l’agente italiano di Princess Cruises: ricordiamo che nel 2019 sarà di nuovo in Europa sulle medesime rotte.

Galleria