Si è svolta presso il cantiere tedesco di Flensburger Schiffbau-Gesellshaft, il taglio della prima lamiera del nuovo eco ferry Honfleur alimentato con LNG di Brittany Ferries.

La cerimonia di taglio dell’acciaio segna il primo passo nella costruzione di una nave che richiederà poco più di un anno per essere completata. I quattro motori principali del traghetto Honfleur saranno alimentati con LNG, lo schema propulsivo prevede un accoppiata diesel-elettrico con due eliche a passo fisso. L’impiego del combustibile LNG consentirà di eliminare le emissioni di zolfo, ridurre notevolmente le emissioni di azoto, le particelle e le emissioni di anidride carbonica, rendendo Honfleur l’unità più ecologica che opera regolarmente nel canale inglese.

Honfleur quando entrerà in servizio, sarà lungo 187 metri, largo 31 metri, con una stazza lorda di circa 42500 tonnellate, potrà accogliere 1680 passeggeri distribuiti su 11 ponti, a  disposizione per il carico rotabile 2600 metri lineari. Al suo interno disponibili 257 cabine, un ristorante à la carte, una sala self service, una caffetteria, un bar, due cinema, aree giochi e spazi digitali sia per bambini piccoli che per adolescenti. Disponibile a bordo wi-fi gratuito in tutte le cabine e negli spazi pubblici, ponti esterni e ponti per auto. Ogni cabina avrà una TV, mentre le telecamere anteriori e posteriori sulla nave consentiranno ai passeggeri di tenere sotto controllo la navigazione del traghetto. Infine, come da tradizione Brittany Ferries, sarà presente una boutique con circa 1.000 pezzi di opere d’arte originali di artisti locali. I passeggeri avranno a disposizione grandi schermi interattivi per la ricerca di servizi a bordo disponibili, luoghi da visitare nella destinazione e raccomandazioni fornite da altri passeggeri.

Quando Honfleur  entrerà in servizio nel 2019, sostituirà il traghetto Normandia sulla rotta tra Portsmouth, Regno Unito e Caen, in Francia. Successivamente il traghetto Normandie si sposterà verso est per servire la rotta da Portsmouth (Inghilterra) a Le Havre (Francia). Infine, per affrontare il consueto problema legato alla mancanza di impianti di stoccaggio LNG nei porti, Brittany Ferries in collaborazione con l’azienda petrolifera Total, ha studiato un sistema di gru a bordo che consente di caricare un container LNG da 6 metri, sul retro del traghetto. Alla successiva traversata il container LNG vuoto verrà rimosso e sostituito con uno carico di LNG.

Brittany Ferries racconterà il processo di costruzione attraverso un nuovo sito web, www.destinationhonfleur.com  dove non mancheranno aggiornamenti di notizie, video e una splendida galleria con immagini dai cantieri navali, tutte scaricabili gratuitamente in alta risoluzione.