La compagnia P&O Cruises, premium brand del Gruppo Carnival ha svelato i dettagli riguardanti i prossimi lavori multi milionari di refit per le unità Arcadia e Oceana.

I lavori hanno lo scopo di migliorare l’esperienza a bordo dei passeggeri attraverso ambienti contemporanei e moderni. L’obiettivo dei prossimi lavori di refit è quello di realizzare degli ambienti di bordo confortevoli ed allo stesso tempo contemporanei per mantenendo il carattere unico e tutte quelle caratteristiche che da sempre contraddistinguono le navi della flotta P&O Cruises.

A bordo di Arcadia, realizzata da Fincantieri nel 2004 nave che ha subito dei passaggi di proprietà ancora prima di essere consegnata, in base ai suggerimenti ricevuti dagli ospiti i miglioramenti riguarderanno principalmente le cabine, le suite, le aree pubbliche, il ristorante principale il tutto sotto la rigida linea guida del design, lusso e comfort. Tutti gli appassionati ricordano la storia di questa unità, ordinata dalla compagnia Holland America Line, nel corso della sua realizzazione ceduta alla sorella di corporation Cunard ed infine consegnata con i colori del marchio P&O Cruises. Nel 2006, quando Arcadia fu consegnata, era la più grande unità mai concepita fino ad allora e realizzata espressamente per il mercato britannico, caratterizzato da un target di clientela particolarmente sofisticato. Spicca l’elegante teatro sviluppato su tre livelli, una vasta area dedicata al benessere, un pub, diversi ristoranti e lungo i vari ponti sono presenti un gran numero di opere di artisti inglesi. Arcadia è attesa ad Amburgo (Germania) nei prossimi giorni, giusto in tempo per prepararsi al meglio per il  Natale e la sua lunga crociera in giro per il mondo dalla durata di 99 giorni in partenza il prossimo 9 gennaio da Southampton (Inghilterra). La prima crociera post refit è in programma il 15 novembre.

Oceana nave della “classe Sun”, realizzata da Fincantieri nel 2000 per la compagnia Princess e trasferita nel 2002 alla sorella di corporation P&O Cruises è una nave di medie dimensioni, con le sue circa 77.000 tonnellate di stazza lorda ed una lunghezza di 261 metri. Attesa ad Amburgo (Germania) alla fine del mese di novembre per essere rinnovata e migliorata sotto vari aspetti. In attesa della nuova unità che verrà realizzata dai cantieri Meyer Werft, con una stazza di 180.000 tonnellate e potrà accogliere circa 5200 ospiti, alimentata con gas naturale liquefatto (LNG) la flotta P&O Cruises si rinnova sulla scia dei suggerimenti della clientela.