La sicurezza prima di tutto, la compagnia Royal Caribbean ha deciso di annullare tutti gli scali in Turchia anche per la stagione crocieristica 2018. Purtroppo la situazione politica turca resta ancora molto imprevedibile, per la sicurezza degli ospiti oltre che dei propri equipaggi, meglio puntare la prua su altre affascinanti destinazioni.

Un vero peccato non poter scoprire le bellezze naturali e storiche che lo scalo di Kusadasi offre, oltre alle belle spiagge ed il mare dai colori smeraldi a poca distanza si trova il sito archeologico di Efeso, tuttavia la salvaguardia della vita umana ha la priorità. Il sito di Efeso, al cui interno sorge un piccolo museo con i reperti trovate nel corso degli scavi, rappresenta una meta imperdibile e testimonianza dell’importante e ricco centro commerciale nonché capitale della provincia romana di Asia dal 129 a.C. Tra le rovine emblematiche, svetta il Teatro, il piccolo tempio di Adriano e la Biblioteca di Celso.

La compagnia attraverso i suoi portavoce si scusa per questa drastica decisione, ringrazia per la comprensione e la collaborazione tutti i propri clienti. Ogni decisione presa è realizzata con eccessiva cautela e sicurezza per garantire a tutti i propri ospiti esperienze indimenticabili.

Tutti gli ospiti che hanno già acquistato una Shore Excursion di Royal Caribbean per il giorno di crociera con scalo a Kusadasi (Turchia), saranno rimborsati. 

Siamo sicuri che le bellezze dell’isola di Rodi (Grecia), quanto quelle di Mykonos (Grecia) o di altre località che verranno scelte  non faranno rimpiangere a tutti gli ospiti la Turchia, per la stagione 2018.

Nello specifico ecco gli scali alternativi per le navi:

  • Vision of the Seas farà scalo a Mykonos o Rodi, in Grecia.
  • Jewel of the Seas farà scalo a Rodi, in Grecia.