Irma è giunta in Florida con tutta la sua potenza, anche se declassato a categoria 3 con venti fino a 200 km orari. Dopo aver colpito le Keys, le isole più a sud della Florida, Irma in queste ore sembra  dirigersi verso Atlanta in Georgia. Dopo aver colpito e provocato ingenti danni in alcuni dei più belli luoghi dei Caraibi orientali, come Barbuda e Anguilla le maggiori compagnie si stanno mobilitando per fornire il loro contributo.

Crociere che in questi giorni hanno subito cancellazioni, modifiche di itinerario e rinvii, stanno programmando dei particolari viaggi per fornire assistenza e supporto alle popolazioni colpite dall’uragano Irma.

Carnival Cruise Line sta intensificando gli sforzi per aiutare i Caraibi dopo l’uragano Irma. La più grande compagnia al mondo per capacità passeggeri, consegnerà degli aiuti umanitari agli abitanti di St. Kitts questa settimana durante uno scalo della Carnival Fascination. Saranno in programma anche degli scali presso Grand Turk , in queste ore si lavora con diverse isole caraibiche per portare forniture umanitarie anche qui.

Royal Caribbean, ha inviato 2 navi della propria flotta a St. Thomas e St. Maarten non solo per la consegna di aiuti umanitari, ma anche per recuperare alcuni degli sfollati dopo l’uragano Irma. Adventure of the Seas effettuerà degli scali presso St. Maarten come la Majesty of the Seas, impegnata a fornire aiuto alle popolazioni di St. Thomas e St. Maarten. La crociera in programma il prossimo 15 settembre a bordo di Majesty of the Seas è stata annullata, la nave sarà impegnata in crociere di soccorso ed assistenza umanitaria presso alcune delle più belle isole caraibiche colpite. Sono pronte a partire anche altre due navi, Empress of the Seas and Enchantment of the Seas  per fornire aiuto alle città di Key West e Tampa appena la violenza della tempesta si plachi.

Norwegian Cruise Line, ha fatto partire la nave Norwegian Sky con destinazione St. Thomas per recuperare 2.000 viaggiatori sfollati che non potevano essere evacuati prima della tempesta. Per qualche nostalgico in realtà la nave è anche conosciuta come COSTA OLYMPIA, prima che il cantiere fallisse e la nave completa al 35% ceduta a terzi. Una gemella diversa di Costa Victoria. La nave è partita sabato mattina ed è attesa St. Thomas per la sera di lunedì 11 settembre. Quando tutti gli ospiti in vacanza sfollati saranno recuperati dalla nave, Norwegian Sky tornerà al suo home-port di Miami, ritorno previsto per il prossimo giovedì 14 settembre. Inoltre per motivi di sicurezza, tutte le navi norwegian presenti nei Caraibi orientali subiranno delle modifiche agli itinerari fino a novembre.