Curiosità estive 2017 su Royal Caribbean da leggere sotto l’ombrellone

Nuove tendenze: investire in ricordi.

Recentemente il Presidente e Ceo della compagnia, Richard Fain ha concentrato le sue attenzioni su come i consumatori spendono i loro soldi. Dopo questa analisi è giunto alla conclusione che i consumatori hanno meno necessità di acquistare nuovi prodotti e stanno investendo molte risorse in ricordi ed esperienze. Le crociere Royal Caribbean una volta provate, difficilmente vengono dimenticate, navi moderne e super attrezzate, numerose opzioni di intrattenimento di alto livello e poi ci sono loro, le navi da crociera più grandi del mondo e wow.

Strategia Wow per il mercato cinese. 

All’inizio di quest’anno, Royal Caribbean ha annunciato che la prima nave di classe Quantum Ultra sarà posizionata in Cina, in linea con il piano industriale della compagnia di offrire nuove e impressionanti navi in un mercato in continua ascesa. Le navi di classe Quantum, (per il sottoscritto sono navi avanti almeno 10 anni sulla concorrenza per soluzioni adottate) rappresentano le navi più tecnologicamente avanzate per un mercato focalizzato sull’aspetto digitale.  Ciò che contraddistingue questa classe di navi è il suo essere “smart”, al suo interno vi è un concentrato di tecnologia e divertimento senza precedenti, questo si traduce in una gradevole sorpresa per tutti i suoi futuri ospiti, anche quelli più esigenti. L’esigente crocierista cinese che avrà il piacere di scoprire questa nave, comodamente da casa potrà generare tutti i documenti d’imbarco on line, persino caricare la propria foto identificativa. La compagnia promette dei tempi d’imbarco rapidissimi di soli 15 minuti, senza passare dal banco check-in, per compilare moduli in lunghe code. Tantissime le “app” disponibili che consentono di prenotare in anticipo un tavolo al ristorante, un’escursione, appuntamenti nel centro benessere ed anche gestire i dettagli della crociera grazie ad un calendario con gli appuntamenti programmati in tempo reale. La “vecchia” scheda magnetica, su questa nave è sostituita da un braccialetto con tecnologia RFID che, con un semplice tocco, consente di orientarsi sulla nave, effettuare acquisti a bordo, aprire la porta della cabina e tanto altro ancora.

Early Booking, chi prima prenota… 

Se negli anni precedenti la politica del last minute ha creato qualche grattacapo ai vertici aziendali, la coerenza e credibilità verso agenti di viaggio, consumatori e gestori inizia a dare frutti. La policy della compagnia è quella di premiare che prenota in anticipo, disincentivando coloro che spingono per gli sconti dell’ultimo minuto. La chiave è la coerenza, sempre, anche quando qualche volta una nave potrebbe avere delle disponibilità invendute.

I crocieristi nordamericani vogliono “crocierare”. 

Le crociere negli Stati Uniti e Canada sono sempre state una forte fonte di mercato per Royal Caribbean, negli ultimi mesi la domanda è aumentata da parte dei consumatori nordamericani. I clienti nordamericani  desiderano partire in crociera, registrati notevoli incrementi sulle prenotazioni di crociere europee, sia nel Mediterraneo che nei Paesi baltici. Meno eventi geo-politici e prezzi stabili dei voli hanno contribuito ad un aumento della domanda. Il fascino di luoghi storici del vecchio continente, la possibilità di poter abbinare dei soggiorni prima o dopo la partenza della crociera sono elementi accessori di grande richiamo.