Reportage | Westerdam nel Mediterraneo dopo il refit

E’ terminato nel mese di maggio il refit di Westerdam, nave appartenente alla “Vista-Class” della flotta Holland America.

I lavori condotti a Palermo hanno introdotto alcune novità all’unità destinata al Mediterraneo in questa estate 2017. Il 15 giugno a Barcellona si è svolto un evento di presentazione rivolto a stampa ed agenti di viaggio. Noi siamo saliti a bordo lo scorso 27 giugno a Livorno, in compagnia di Dreamlines per il “Tutti a Bordo”.

Westerdam è una nave costruita da Fincantieri ed entrata in servizio nel 2004. Può ospitare circa 2000 passeggeri in varie tipologie di cabine e Suites. Le principali novità del refit sono anzitutto due nuovi ambienti, l’Explorations Central (EXC) e il Rijksmuseum at Sea. Alla manutenzione ordinaria si sono poi aggiunti lavori di revisione di alcuni ambienti comuni, come il buffet e alcuni lounge.

L’Explorations Central è stato realizzato all’interno del Crow’s Nest, collocato a prua, e sarà dedicato agli approfondimenti sugli scali visitati e agli aspetti culturali dell’itinerario di crociera.

Vi sono schermi interattivi, comode postazioni di lettura e ampi tavoli dove osservare le proprie mappe o prendere nota di ciò che si vorrà visitare. La collaborazione con il New York Times permette la lettura di quotidiani attraverso gli iPad messi a disposizione.

Altra novità è poi il Rijksmuseum at Sea, situato al ponte 1 e realizzato assieme all’omonimo museo di Amsterdam.

Una ricca collezione di riproduzioni di quadri che ribadiscono e valorizzano la tradizione olandese della compagnia. Anche in cabina e su alcuni grandi schermi vengono passate le immagini con le opere d’arte del Museo.

Per quanto riguarda le aree comuni, profondi cambiamenti si notano nella zona che prima ospitava il Northern Lights, sostituito dal Gallery Bar, dedicato ai cocktails di Dale DeGroff, celebre statunitense soprannominato “King Cocktail”.

Il nuovo lounge è in stile molto moderno e senz’altro rappresenta una rottura con lo stile classico della Westerdam.

La rivisitazione di altri due ambienti ha invece a che fare con la musica. Il Billboard Onboard, realizzato in collaborazione con l’omonima rivista, è dedicato a spettacoli di due pianisti, mentre il Lincoln Center Stage offre musica da camera.

Le collaborazioni esterne si manifestano anche in ambito gastronomico. Al celebre show statunitense America’s Test Kitchen è ispirato il lounge con cucina a vista e postazioni per osservazione delle dimostrazioni culinarie.

Al buffet sono state introdotte poi delle isole tematiche. Alla Breadboard, troverete pasticceria e pane fresco, al Distant Lands piatti di impronta internazionale, allo Homestead invece una selezione più legata alla tradizione Holland. Alle insalate è dedicato il Wild Harvest e per i dolci non mancate di visitare il Sweet Pot.

Le novità del refitting dello scorso maggio consistono anche nell’introduzione del Retreat, un’area esterna con 15 cabanas prenotabili con un supplemento, in una zona più appartata, al ponte 11.

Oltre a piccole modifiche nella Greenhouse Spa and Salon, al Club Hal e al The Loft, a Palermo si sono realizzate 25 nuove cabine inserite al ponte 10 (18 con balcone e 7 interne). Ma vediamo più da vicino anche gli altri ambienti della “nuova” Westerdam.

Al ponte 1 si trovano l’Atrium, il Servizio clienti, l’ufficio escursioni e l’ufficio per la vendita di crociere future. A prua si accede al teatro, che si estende anche ai ponti 2 e 3. Lo stile degli ambienti è molto classico e sobrio. Un grande cigno osserva chi voglia sostare nell’atrio, mentre al teatro si può scegliere di rimanere in “galleria” o spostarsi nella “platea”.

Al ponte 2 si riscontrano alcune delle novità cui abbiamo accennato. A poppa si trova il ristorante principale, che si estende anche al ponte superiore. A centro nave si trovano l’Explorer’s Bar, il Lincoln Center Stage, l’Art Gallery ed il Pinnacle Bar sulla dritta, mentre a sinistra nave si colloca l’elegante Pinnacle Grill, ristorante esclusivo di bordo.

Proseguendo la passeggiata sul ponte 2 si trova il Queen’s Lounge & Culinary Arts Center, l’ampio Casinò ed il Billboard Onboard. Sarà senz’altro piacevole proseguire al ponte 3, anch’esso dedicato ad aree comuni e allo shopping.

Partendo da poppa, dove si trova il livello superiore del ristorante principale, si incontreranno la Photo Gallery e l’Ocean Bar, distribuito attorno al livello superiore dell’Atrium. I negozi si sviluppano proseguendo verso prua, dove si trovano anche il Digital Workshop ed il livello più alto del teatro.

La vita all’aria aperta si svolge sui ponti 9, 10 ed 11. Nel primo si trovano le aree piscine ed il rinnovato ristorante buffet. Molto ampia la zona di poppa con la Seaview Pool, riservata agli adulti e servita dal Seaview Bar.

Il lido centrale comprende una piscina e due Jacuzzi, eventualmente riparati da una copertura semovente che la rende fruibile anche in caso di maltempo o nel periodo invernale.

Fra le due aree si estende il Lido Market all’interno del quale, il Canaletto Restaurant rappresenta una zona riservata che offre la possibilità di essere serviti al tavolo od organizzare particolari eventi.

Si può mangiare anche nei tavoli disposti lungo la piscina centrale, o assaggiare hamburgher ed hot dog serviti al Dive In. A prua si trova il Fitness Center e la Spa, le cui punte di diamante sono sicuramente la Thermal Suite e l’HydroPool.

Al ponte 10, come si è accennato, sono state realizzate nuove cabine nel settore prodiero e modificato il Crown’s Nest e l’Explorations Cafè nell’area attigua.

A centro nave si trova il The Loft ed il Club Hal, diviso quest’ultimo in due zone sui due lati nave e recentemente rinnovato.

Al ponte 11 infine, come si è detto, trova collocazione al nuova Retreat e, sulla prua, l’Observation Deck, una zona molto spartana e gratuita dove poter prendere il sole in tutta tranquillità. A poppa nave si trova invece l’area sportiva con un campo da basket ed uno da pallavolo.

Westerdam resterà nel Mediterraneo per tutta la stagione estiva offrendo itinerari orientali ed occidentali con partenze da Civitavecchia, Venezia e Barcellona.

L’evento Dreamlines ha contribuito a far scoprire la nave in tutti i suoi particolari offrendo così la possibilità di provare il brand premium di Carnival, che ci sembra in continua trasformazione e sempre più innovativo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi