Primo scalo nel porto tedesco di Kiel, lo scorso 11 maggio per la nuovissima Mein Schiff 6 della compagnia TUI Cruises, consegnata la scorsa settimana dal cantiere Meyer Turku in Finlandia.

TUI Cruises è un marchio del grande operatore turistico tedesco TUI, si rivolge ad un pubblico teutonico che predilige un esperienza in nave di tipo premium. Nato qualche anno fa grazie ad una collaborazione con il gruppo Royal Caribbean.

Il presidente del porto di Kiel ha regalato al comandante della Mein Schiff 6 una targa commemorativa in occasione del primo scalo. Entusiasmo alle stelle nelle parole del presidente del porto di Kiel, orgogliosa di essere il primo porto tedesco ad accogliere questa splendida nuova costruzione. La città di Kiel sarà il porto di partenza per le crociere con destinazione nord Europa per la stagione inaugurale della Mein Schiff 6. Nelle prossime settimana la nuovissima Mein Schiff 6 effettuerà diverse brevi crociere in attesa della sua crociera ufficiale prevista per il 3 giugno prossimo, con destinazione Capo Nord, sempre in partenza da Kiel. Successivamente sono in programma altre 8 partenze con destinazione i fiordi norvegesi e le grandi città del Mar Baltico. La nave sarà presente anche nel giorno in cui nel porto di Kiel si svolgerà la regata velica annuale Kieler Woche, un evento molto atteso.

A proposito di Mein Schiff 6, è la quarta ripetuta di una in una serie di navi che Meyer Turku ha costruito per TUI Cruises. L’ultimo arrivo della flotta TUI è una nave lunga ben 295 metri e larga 36 metri, dispone di  1.267 cabine per i suoi futuri ospiti. Di queste, secondo l’attuale trend per le nuove costruzioni, il 90 per cento saranno cabine esterne e l’ 82 per cento di queste avrà un balcone privato.

La nave può ospitare circa 1.026 membri dell’equipaggio. Dal punto di vista tecnico Mein Schiff 6, assieme alle navi della stessa classe, è stata costruita utilizzando le più recenti tecnologie in materia di rispetto dell’ambiente, consuma circa il 30% in meno di energia rispetto a navi da crociera di dimensioni simili. La nave è stata dotata di un sistema di pulizia dei gas di scarico, spicca un impianto di lavaggio e catalizzatore degli stessi per ridurre le emissioni di zolfo di circa il 99% e le emissioni di ossidi di azoto di circa il 75%. Il consumo di energia è inferiore a un ulteriore 4% rispetto alla nave gemella Mein Schiff 3.