Il nemico principale della navi, colpisce ancora un traghetto, anche se per fortuna senza conseguenze tragiche.

La scorsa domenica, a bordo dell’unità Giuseppe Sa, della compagnia Moby divisione Cargo, in arrivo ad Olbia si è sviluppato un incendio, originato da un corto circuito ad un camion refrigerato imbarcato. La nave con 113 persone a bordo, di cui 88 passeggeri e 25 membri dell’equipaggio, 34 camper, un’auto, 10 articolati, un furgone e sette semirimorchi, è giunta in porto autonomamente scortata da mezzi di soccorso.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco di Olbia, carabinieri e polizia allertati dal personale della nave. L’incendio a bordo del traghetto Giuseppe Sa, si è sviluppato nel garage del ponte numero 3. Prontamente domato grazie alla preparazione dell’equipaggio, che ha attivato immediatamente l’impianto fisso antincendio co2.

Non si  registrano danni ai passeggeri, così come per  tutti gli altri mezzi imbarcati ad eccezione di quello andato distrutto dalle fiamme. Una ditta specializzata interverrà per ripristinare l’impianto co2 e verificare gli eventuali lievi danni, in modo da consentire alla nave di rientrare in linea il prima possibile, dopo aver ottenuto le necessarie autorizzazioni.

Regolare la partenza da Olbia per Piombino, coperta da un’altra unità già presente nel porto sardo.