La compagnia spagnola Baleària, attiva nei collegamenti nelle isole Baleari, ha recentemente firmato un contratto, dal valore di € 200.000.000 con il Cantiere Navale Visentini per costruire due traghetti dual fuel.

Con la costruzione di queste due navi, l’azienda compie un ulteriore passo in avanti nel suo impegno  a rispettare l’ambiente utilizzando il gas naturale liquefatto come combustibile per le sue unità. Le nuove navi saranno lunghe 186,5 metri di lunghezza con una capacità di 810 persone, circa 2.100 metri lineari di carico rotabile e 150 auto, dovrebbero essere operative entro la fine del 2018.

Le navi potranno raggiungere una velocità di 24 nodi grazie ad un unità propulsiva con una potenza complessiva di 20.600 kW. L’uso del gas naturale liquefatto (LNG) e altre energie pulite ridurranno le emissioni di CO2 e NOx di oltre il 40%, mentre allo stesso tempo  saranno eliminate le emissioni nocive causate dall’utilizzo di combustibili con presenza di zolfo e altre particelle. Le nuove unità, con caratteristiche praticamente identiche, avranno 123 cabine e 402 posti passeggeri. Per quello che attiene i servizi di bordo, saranno presenti dei ristoranti a-la-carte e self-service, bar, negozi,  laboratori per bambini e altro.

Ha commentato Adolfo Utor, presidente della Baleària:Questi due nuovi traghetti consentiranno alla società di garantire servizi migliori ai passeggeri e operatori logistici. Le due nuove navi  disporranno delle ultime tecnologie per essere più eco sostenibili e garantire la migliore esperienza di viaggio ai passeggeri .”

Dalle parti del Cantiere Navale Visentini S.r.l. saranno molto soddisfatti di questo originale ordine e di costruire navi per Baleària, ordine che conferma  le capacità del cantiere di sviluppare inediti ed innovativi progetti per le navi RoPax, oltre ad essere estremamente competitivo in ​​termini di prezzo ed affidabilità. A proposito delle originali nuove unità dual fluel, considerando le dimensioni e gli altri dati disponibili, in realtà si tratterà molto probabilmente di un progetto nave Visentini ripetuto e diffuso nei vari gruppi armatoriali, dove negli ultimi anni ben 2 unità sono state distrutte dalle fiamme (Norman Atlantic e Sorrento di Grimaldi). Ipotizziamo l’unica differenza rispetto alle altre navi Ro-Pax Visentini dovrebbe essere l’assenza del copertino per far posto ai serbatoi LNG,  con dei card deck solo nei ponti superiori.

Questo nuovo ordine si aggiunge al precedente ordine di nuovo cruise ferry che Baleària ha ordinato presso il cantiere spagnolo La Naval ad inizio 2016. Anche questo moderno cruise ferry sarà alimentato con LNG e dotato delle più moderne tecnologie disponibili. Le nuove unità alimentate con LNG, assieme al moderno traghetto Abel Matutes, che utilizza il combustibile LNG in fase di manovra, fanno della compagnia Baleària una delle compagnie pioniere nell’uso del gas naturale liquefatto nel Mar Mediterraneo.