Dopo i terribili attentati del 2015, lo scorso 18 gennaio una nave da crociera, la Viking Sea della compagnia  Viking Ocean Cruises per la prima volta nel 2017 è attraccata nel porto di Tunisi, La Golulette. 

In onore dei passeggeri della Viking Sea, il Ministro tunisino della Cultura ed il Presidente dello scalo Goulette Shipping Cruise, hanno organizzato un classico concerto musicale di benvenuto antistante la nave eseguito dall’Orchestre symphonique de Tunis.

A bordo presenti circa 900 passeggeri, la maggior parte di essi provenienti dagli USA. La nave ha fatto un lungo scalo, dalle ore 9.00 del mattino fino alle 18.00 del pomeriggio consentendo ai propri ospiti delle interessanti escursioni per scoprire le principali attrazioni di Tunisi, come la Medina di Tunisi, il sito archeologico di Cartagine, il borgo commerciale di Sidi Bou Said, il Museo del Bardo e anche la città di Zaghouan.

Dal punto di vista del turismo crocieristico, la città di Zaghouan, situata a circa 100 km da Tunisi,  rappresenta un’interessante novità, famosa in tutto il mondo per la produzione delle rose, antica attività introdotta nel XVII secolo dai profughi andalusi (moriscos) provenienti dalla Spagna. Dalla coltivazione si ricavano svariati prodotti di bellezza tra cui dei richiestissimi profumi naturali. Per la travagliata economia locale l’approdo di questa unità nel 2017 rappresenta un vero e proprio tocca sana ed allo stesso tempo riaccende la speranza per un ritorno di altre navi nei prossimi mesi.

Dopo questo scalo isolato della Viking Sea, traspare da parte delle compagnie la volontà di tornare a Tunisi, auspicando che la situazione internazionale quanto quella interna ritorni a livelli di sicurezza accettabili. I programmi per  la stagione 2017 sono ben definiti da mesi, ma il picco della stagione è ancora lontano e le compagnie potrebbero apportare cambiamenti ai loro itinerari, qualora ricevessero le opportune rassicurazioni. Non è da escludere che altre piccole navi da crociera nel corso del 2017 possano nuovamente far tappa presso il porto di Tunisi, La Golulette. 

Viking Sea, come le unità gemelle, fa parte del segmento di mercato che include unità di piccole dimensioni, è lunga 228 metri, larga 28 metri ed ha una stazza lorda di circa 47.800 tonnellate e dalla sua poppa sventola la bandiera norvegese, essendo registrata presso il compartimento marittimo di Bergen.  Al suo interno possono essere ospitati 930 passeggeri circa, per una capacità di accoglienza totale di oltre 1400 persone, incluso l’equipaggio.

A proposito di Viking Ocean Cruises,  compagnia dedicata a quei viaggiatori esigenti, le crociere proposte rappresentano un’alternativa d’elite alle crociere tradizionali a bordo di moderne navi da crociera. Al fine di garantire sempre quel contatto stretto e diretto con le diverse culture del mondo, Viking Ocean Cruises  dedica maggiore attenzione alle destinazioni delle proprie navi, per lo più di piccole dimensioni che possono accedere anche in quei porti più piccoli e meno aperti al turismo di massa. Ogni itinerario, prevede delle soste più lunghe, svariate overnight ed un minor numero di giornate di navigazione. L’esperienza di bordo si contraddistingue per un servizio particolarmente personalizzato all’ insegna dell’eleganza informale, caratterizzata da una raffinata cucina e da numerose proposte culinarie. L’offerta Viking per i suoi clienti è basata sul modello all inclusive, il prezzo della crociera include sempre il costo della cabina con veranda, escursioni a terra in ogni porto toccato dall’itinerario, tutti i pasti a bordo e tutte le tasse portuali.  Tra gli altri servizi gratuiti offerti ci sono le bevande, anche alcoliche, a pranzo e a cena, dei gustosi ristoranti di alta qualità, il Wi-Fi a bordo, la lavanderia self service, il servizio in cabina 24/7 e l’accesso alla SPA di bordo.