Tragico incidente sul lavoro a bordo di  una nave della Caronte & Tourist, ex Siremar, ormeggiata nel porto di Messina.

Quattro morti e due feriti, questo il triste bilancio. L’incidente mortale è avvenuto durante i lavori di manutenzione ad una cisterna del traghetto Sansovino.

I sei lavoratori si sarebbero sentiti male mentre stavano eseguendo dei lavori all’interno del locale sentina.

Le vittime sono Gaetano, secondo ufficiale di coperta di Lipari, Christian primo ufficiale di Messina, Santo operaio di Terrasini (Pa) e Ferdinando, giovanotto di macchina. I due feriti sono Nino il nostromo e il comandante Salvatore. Le indagini sull’incidente sono affidate alla Capitaneria di Porto di Messina mentre la Procura di Messina ha aperto un’inchiesta. Un’inchiesta interna è stata aperta anche dall’armatore.

Ha commentato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: “Prendo parte con commozione al dolore delle famiglie dei quattro lavoratori di Messina e del marmista morto ieri a Carrara. Ribadisco con forza l’esortazione a fare di tutto perché non si ripetano queste gravissime tragedie. Ogni morte sul lavoro è inaccettabile in un Paese come il nostro“.

Solidarietà e sentite condoglianze alle famiglie di questi lavoratori.