Un incidente su una pista da sci e poi la fine. Se ne va così l’uomo che ha lavorato alla rimozione della Costa Concordia, lasciando una moglie e una figlia di soli 3 mesi.

Si chiamava Rich Habib: americano, è stato il managing director fino all’ottobre 2014 di Titan Salvage, l’azienda che insieme a Micoperi ha concluso egregiamente il progetto di recupero della Costa Concordia dopo il naufragio all’isola del Giglio.HabibHabib era attualmente presidente della Rh Marine Services ed  è stato il numero 2 di Nick Sloane, il capo progetto della rimozione.
Proprio Nick Sloane riporta sul suo profilo Facebook questo pensiero:

Rip Rich. Una leggenda nel settore del Salvage, senza il suo supporto nella vicenda Costa Concordia non ce l’avremmo mai fatta… Il nostro pensiero va alla moglie Lindsay ed alla piccolissima e bellissima figlia Isabella”

costa concordia live recuperoUn pensiero arriva anche dal sindaco dell’Isola Del Giglio Sergio Ortelli che commenta così:

“Rich fa parte di quel gruppo di persone che hanno contribuito con professionalità a risolvere uno dei casi più difficili del mondo, come risollevare una nave affondata. Siamo vicini alla famiglia per questa immane tragedia”