Hallowen si avvicina. Un transatlantico può sembrare una location tutt’altro che tetra, ma tutto cambia se si parla della The Queen Mary. Non lontano da Los Angeles, si trova una delle navi più eleganti e lussuose della storia britannica. queen mary 2La Queen Mary è stato un transatlantico molto utilizzato negli anni tra il 1936 e il 1967. Inizialmente la nave copriva la rotta da Southampton – Cherbourg – New York per la Cunard Line ma nel periodo della Seconda Guerra Mondiale è stata trasformata in nave per il trasporto delle truppe militari.
In questo periodo fu completamente ridipinta di grigio, un colore che le diede il soprannome che porta ancora oggi “The Grey Ghost”, il fantasma grigio.
La particolarità di questa nave? E’ una delle navi più infestate al mondo. Nel corso della sua lunga attività ha “collezionato” numerosi incidenti che sono costati la vita a molte persone. C’è chi afferma che i passeggeri morti a bordo siano una cinquantina e invece chi ne conta di più.
L’unica certezza, è che la dolorosa storia di questo transatlantico pare torni a riproporsi di volta in volta ai numerosi passeggeri che oggi scelgono di visitarla. Diventata museo storico, ristorante e un eccellente hotel, si trova ormeggiata permanentemente nel porto di Long Beach ed è teatro di molti fenomeni paranormali.

queen ghostLe guide turistiche raccontano spesso la storia di John Henry, un giovane meccanico che avrebbe mentito sulla sua età pur di lavorare a bordo della Queen Mary. La sfortuna, ebbe la meglio: il ragazzo morì a bordo poco dopo la partenza della nave mentre cercava di fuggire da un incendio sviluppatosi in sala macchine. Oggi i suoi passi veloci si possono ancora sentire lungo i corridoi. Tra gli altri avvistamenti quello di una bambina rimasta uccisa a causa di un incidente a bordo piscina: un’onda troppo forte avrebbe fatto improvvisamente oscillare la nave facendola cadere e provocandone la sua morte. Anche in questo caso, sono molte le persone che riferiscono di aver visto a bordo piscina una bambina in cerca della sua bambola.
Tra gli altri fantasmi che tornerebbero a manifestare la loro presenza ci sarebbero quelli delle 300 persone annegate a causa di una manovra sbagliata della Queen Mary: quando il mare è agitato si sentirebbero dei colpi sullo scafo che vengono ricondotti al loro tentativo di salire a bordo. La storia più terrificante, riguarda quella del cuoco di bordo che durante la Seconda Guerra Mondiale pare sia stato cucinato vivo dalle truppe. Nessuna di queste storie è confermata se non dai rumori e dalle testimonianze delle persone che hanno assistito alle manifestazioni di questi fantasmi.
Se credete che queste siano solo leggende e che la paura non vi possa affatto toccare, non vi resta da far altro che visitare la Queen Mary. >http://www.queenmary.com/tours-exhibits/group-tours/day-tours/