IIn una mite sera d’inverno di fine febbraio presso una deserta per l’orario (19.00) stazione marittima di Napoli, la Royal Caribbean ha stupito i numerosi presenti con il suo programma 2015 dedicato allo scalo partenopeo.
Visto l’ottimo impatto che ha avuto sulla città l’arrivo lo scorso settembre ( > vedi post)  della nave da crociera più grande al mondo, la Oasis of the Seas, la compagnia ha deciso di replicare per il 2015.
Napoli si prepara ad accogliere per la prima volta anche la gemella Allure of the Seas per l’intera stagione estiva 2015, essendo la seconda tappa di un itinerario di 7 notti che vedrà la nave, in partenza da Civitavecchia dal 21 maggio al 20 ottobre, salpare verso le coste di Spagna e Francia con scalo a Barcellona, Palma di Maiorca, Marsiglia e La Spezia.
Una volta conclusa la stagione estiva nel Mediterraneo, Allure of the Seas salperà il 22 ottobre per un itinerario di 3 notti da Civitavecchia con scalo a Napoli e arrivo a Barcellona, da dove partirà per una crociera transatlantica per raggiungere le calde acque caraibiche per i mesi invernali.
Ma la nave più grande del mondo non sarà la sola a scalare nel porto napoletano, sono attese anche altre navi del gruppo Royal Caribbean seconda compagnia crocieristica a livello mondiale che opera con 6 marchi:

  • Celebrity Cruises,
  • Azamara Club Cruises,
  • Pullmantur,
  • CDF Croisières de France e
  • TUI Cruises, joint venture al 50% con il gruppo tedesco TUI A.G.

Sono attese anche Rhapsody of the Seas (3 scali), Splendour of the Seas (1 scalo) e Quantum of the Seas (1 scalo) della flotta Royal Caribbean International, oltre a Celebrity Equinox (1 scalo), Celebrity Reflection (16 scali), Celebrity Silhouette (3 scali) e Celebrity Constellation (7 scali) della flotta Celebrity Cruises ed altre navi del gruppo per un totale di 55 scali pianificati e oltre 200.000 crocieristi previsti da maggio a novembre 2015.
In un mercato crocieristico in continua ascesa con le compagnie impegnate ad ampliare le proprie flotte e cercare dei nuovi scali, Napoli si conferma nel Mediterraneo Occidentale come una tappa irrinunciabile per il tesoro di offerte che la città offre ai futuri crocieristi che metteranno piede in città.

> Oasis of the Seas, la nostra recensione e photo gallery