Tornano le recensioni cinematografiche e letterarie di Stefano Mosca… Ecco le ultime considerazioni su the Last Ship!

Ed infine, siamo giunti al termine della prima stagione del serial tv “The Last Ship”. Cliccando sugli episodi, leggerete trama e considerazioni finali.

Episodi 7 e 8
 Spoiler Alert! Le recensioni possono contenere spoiler… clicca per leggerli La dottoressa Scott scopre che il virus contiene un gene umano e per questo più resistente a ogni vaccino. La Nathan James riesce a intercettare un peschereccio con a bordo un’unica sopravvissuta, immune al virus. Viene prelevata e grazie a lei, la dottoressa riesce a trovare la cura. Ma vengono intercettati dai russi che rapiscono il capitano. I russi vogliono la cura e in cambio rilasceranno il capitano. Gli americani preparano un’operazione segreta e alla fine riescono a fuggire dalla nave russa distruggendola e a portare in salvo il capitano.

Considerazioni: Una noia che cresce a dismisura. Un po’ più di azione nella parte finale delle due puntate alle quali ci si arriva a fatica. Una lentezza e una staticità disarmanti per questa serie che avrebbe potuto essere un semplice film, magari più apprezzato. Continuano a essere inesistenti i rapporti umani, le storie e tutto ciò che possa essere un diversivo. Invece no, si parla solo del virus il che rende ogni singola puntata monotematica.

Episodi 9 e 10
 Spoiler Alert! Le recensioni possono contenere spoiler… clicca per leggerli Alcuni dell’equipaggio si infettano e rischiano di morire, ma finalmente la Dottoressa Scott riesce a trovare la cura definitiva e mette in salvo la loro vita. Alla luce di questa scoperta, tornano in America per riprodurlo su vasta scala e salvare i sopravvissuti. Ma arrivati negli Stati Uniti scoprono una situazione ben diversa da come pensavano. La madre del tenente Alisha Granders ha in potere alcune delle personalità che secondo lei debbano essere salvate, studenti, scienziati, discriminando in modo autonomo quelli che secondo lei dovrebbero estinguersi. La Dottoressa Scott e il comandante Chandler non accettano questo compromesso, sostenendo che la cura sia stata creata per tutti. Ne nasce uno scontro. Il comandante somministra di nascosto il vaccino alla sua famiglia, ma scopre che sua moglie non ce l’ha fatta. Intanto aumenta il numero delle persone che non riceveranno una cura adeguata. Troppi inganni e misteri convincono l’equipaggio che forse tornare non è stata una grande idea.

Considerazioni: Un finale pieno di materiale, specie la decima puntata (ultima) di una serie noiosissima e che ha sollevato interesse solo nella prima e ora, posso dire, nell’ultima. Tanto materiale, dicevo, nella decima puntata da poter essere utilizzato già dalle puntate precedente senza cadere, così com’è successo, nella noia. Ma chiaramente si doveva preparate il terreno per la seconda serie. Ma quanto varrà la pena vederla? A Voi la sentenza finale…