Quale compagnia scegliere? quale mi offre di più? Chi ha le navi più belle? queste ed altre domande sono all’ordine del giorno per i crocieristi, in particolar modo quelli alla prima esperienza. Quella che segue è la nuova rubrica che vi aiuterà in breve a scoprire le differenze tra una compagnia e un’altra…cominciamo con Costa v MSC

Cerchiamo di mettere sotto la lente d’ingrandimento le due compagnie italiane Costa Crociere ed MSC Crociere. Cercheremo di confrontare le due compagnie sotto gli aspetti che ovviamente sono più indispensabili nella scelta di fare una crociera con una piuttosto che con l’altra.

SOCIETÀ

COSTA Fondata nel 1854 da una famiglia genovese, i Costa appunto, nel 1997 viene venduta alla Carnival Corporation. Da quel momento la compagnia è di proprietà americana al 100% nonostante mantenga la sede a Genova e le navi sotto registro italiano.

MSC Nata nel 1987 come Starlauro acquistò le tre navi della Flotta Lauro. Con sede a Napoli e di proprietà della famiglia Aponte, italiani ma trapiantati a Ginevra dove ha sede la Mediterranea Shipping Company proprietaria di MSC Crociere e secondo operatore cargo al mondo, nel 1995 dopo la perdita della nave Achille Lauro per via di un incendio, si decide per un rinnovo della società compreso il nome che cambia in MSC Crociere.

NAVI

COSTA Ormai da anni le navi sono repliche di progetti provenienti da altre compagnie o evoluzioni degli stessi. Le ultime navi che Costa ha progettato per se stessa risalgono a quando era ancora in mano ai Costa e cioè italiana con la Costa Victoria.

Tutte le navi venute dopo sono repliche da altre compagnie sempre del gruppo, vedi la serie dalla Fortuna alla Fascinosa deriva dalla Carnival Destiny; la Diadema deriva dalla Carnival Dream (anch’essa evoluzione del progetto Destiny); Luminosa e Deliziosa derivano dalla serie Vista della Holland America Line.

MSC Ormai da anni legati allo studio di architettura De Jorio sono riusciti negli anni a stare al passo con i tempi. Con ogni nuovo progetto sono riusciti a stare al passo dei tempi e a rispettare anche nell’estetica della nave nello stile elegante che contraddistingue la compagnia.

CABINE

COSTA Nota dolente della compagnia genovese, non tanto per la funzionalità o la comodità ma in quanto a eleganza e semplicità. Ormai da troppi anni la Costa si appoggia nelle sue nuove navi sempre allo stesso progetto di cabina, variando al massimo qualche tonalità di colore qua e là. Infatti il lay-out delle cabine di tutte le navi dalla Atlantica in poi derivano dallo stesso progetto studiato per Carnival Destiny, che ricordiamo è entrata in esercizio nel 1996 è un progetto almeno viene studiato due o tre anni prima.

Le cabine si presentano troppo elaborate e poco eleganti, si va dalle tonalità di rosa confetto al marrone. Ottima la comodità del materasso e lo spazio nel bagno, ma ormai è da mandare in pensione la tenda della doccia per far spazio a una più igienica struttura box. Come anche tutta la struttura a soffitto che nasconde i neon. Ampio invece lo spazio per riporre vestiti e quant’altro.

I corridoi che portano alle cabine invece sono eccessivamente addobbati di colonne, spalline e cornici a soffitto in tonalità ottone, molto usato negli anni ’80.costa msc cabine

MSC Molto eleganti nell’arredamento, sobrio e attuale. Un po’ sacrificate nello spazio ma ben strutturate. Molto elegante il testaletto che già da solo crea arredo. Ottima la scelta nelle cabine esterne di usare un ampia finestra scorrevole. Comode ma spazio nel guardaroba un po’ sacrificato. Molto utile il sistema di segnalazione che la cabina è occupata, infatti inserendo la scheda nell’energy saving per dare illuminazione alla cabina, all’esterno nel corridoio sopra la porta si accenderà una    piccola lucetta che indica che si è in cabina.

SALONI

COSTA Da quando la compagnia è di proprietà americana la progettazione di tutte le aree interne delle navi è affidata allo stesso architetto, l’americano Joseph Farcus. Eccentrico e fantasioso, Farcus opta per uno stile Las Vegas style, abbandonando lo quello elegante italiano delle navi precedenti.

Molto pesanti nell’arredo e ricchi di colori i saloni delle navi Costa comunque sono funzionali e capaci di adattarsi a tutti gli usi. Girando per i saloni delle varie navi ci si potrebbe imbattere in lampade a forma di braccia, conchiglie multicolor attaccate al soffitto, modellini delle navi attaccati a testa in giù, lampade a forma di meduse è così via. Ottima la scelta di creare un Gran Bar in cui si svolgono giochi e eventi che riescono ad aggregare una gran mole di persone. Nel corso degli anni però sulle varie navi si possono trovare gli stessi locali, senza grandi sorprese o novità che tengano attuale lo stesso progetto di base per la costruzione della nave. Scenografici gli atri con gli ascensori panoramici.

costa msc atrioMSC Se quello che cercate è un ambiente più raffinato, elegante e nel quale l’armonia dei colori la fa da padrona sulle navi MSC tutto questo è possibile. I saloni di tutte le navi rispecchiano il così detto italian-style nel quale è molto gradevole trascorrere il proprio tempo a bordo. Unica pecca è che la compagnia ha optato per una grande scelta a bordo di innumerevoli bar e saloncini, manca però un grande centro di aggregazione e l’unico ampio salone situato a poppa non può contenere una parte della mole di gente che si trova a bordo.

RISTORAZIONE

COSTA Fino a qualche anno fa era la nota dolente, dopo il passaggio agli americani la qualità del cibo a bordo delle navi Costa è venuta sempre meno. Fortunatamente da un pò di tempo la Costa ha aumentato la qualità ma abbassato la quantità. Mentre anni fa nei lido restaurant si potevano trovare torte da sogno e sempre ottime e scenografiche ora invece sono già pronte delle mono porzioni che non appagano più l’occhio.

Non sempre ottima la scelta degli arredi dei ristoranti, nei quali si mangia immersi in una varietà di colori e luci che non rispecchiano un ambiente soft nel quale è piacevole mangiare.

costa msc ristorantiMSC Da sempre di buona qualità il cibo offerto sulle navi MSC rispecchia lo stile italiano. I ristoranti di bordo sono molto eleganti e ben curati, unico neo è che lo spazio a disposizione per ogni commensale è davvero poco, spesso ci si trova a mangiare gomito a gomito col proprio vicino.

SPA

COSTA Estremamente attenta nella cura dei servizi e dei trattamenti, la compagnia vanta una delle migliori SPA presenti su una nave da crociera, è un piacere trascorrere del tempo a rilassarsi tra le numerose saune, bagni turco, vasca talassoterapia presenti nelle Samsara Spa, nonché dopo tutto questo rilassarsi nella tea room o nel giardino d’inverno sorseggiando un ottimo te.

Numerosi anche i trattamenti proposti e splendida la cordialità del personale.

MSC Quando si entra nell’MSC Aurea Spa delle navi classe Fantasia si è avvolti in un ambiente che non vorresti mai lasciare. Il percorso benessere prevede varie saune, bagno turco e sala relax. Lascia però l’amaro in bocca non trovare nel percorso nessuna vasca idromassaggio, infatti le uniche presenti sulla nave sono nelle aree piscine esterne.

INTRATTENIMENTO

COSTA La compagnia ha sempre puntato molto nel l’intrattenimento che risulta sempre presente è valido per tutta la durata della crociera, ma mai invadente. Ottima la qualità degli spettacoli in teatro con l’uso di tutte le scenografie ed effetti speciali.

Molto esilaranti i vari giochi serali organizzati nei gran bar delle navi che riescono sempre a riempire la sala creando anche coinvolgimento con i passeggeri che hanno anche l’occasione di stringere amicizie.

MSC Purtroppo grosso neo della MSC,  vengono organizzati di raro grossi eventi, poca durante il giorno l’animazione. Gli spettacoli in teatro poco vari e viene limitato l’uso di scenografie e effetti speciali. Di rado si riesce a trovare molta gente che rimane sveglia a in giro per la nave fino a tarda ora.