Cosa non si farebbe pur di accontentare i propri clienti, magari anche quelli più piccoli, forse sarà stato questo target a spingere la nuova Tirrenia-Cin ad inaugurare, lo scorso mese di agosto delle aree dedicate ai bambini a bordo delle proprie unità.

Per ora sono cinque le navi coinvolte nell’operazione: Janas, Bithia, Nuraghes, Sharden e Athara.

L’investimento, di tutto rispetto, è stato di oltre 3 milioni d’euro, nei mesi prossimi anche Florio, Rubattino, Amsicora e Bonaria saranno dotate di aree dedicate ai piccoli ospiti con gli stessi giochi ma con dimensioni più contenute rispetto a quelle del resto della flotta.


Infatti, i bambini avranno a disposizione un area di ben 330 mq2, arredati con tavolini e seggioline colorate, cavallucci a dondolo, grandi pouf, poltrone multicolori per i genitori, il tutto su una distesa di moquette che riproduce un grande prato di margherite. Inoltre all’interno delle aree sono state sistemate grandi strutture modulari con palline dove rotolarsi allegramente, percorsi per bimbi da 3 a 10 anni, percorsi interattivi per i più piccini e perfino una arcade room dove i bambini e i ragazzini possono giocare con i loro videogames preferiti.

Il progetto, seguito da architetti e progettisti con esperienza nel settore, mi è scontato aggiungere “Balena blu docet” prevede l’utilizzo di materiali, sia per gli arredi così come per le strutture, certificati e rigorosamente a norma per la destinazione d’uso, tutto all’insegna della sicurezza. A far da cornice all’intera area, sono stati istallati quattro monitor TV Led da 55 pollici che trasmettono continuamente cartoni animati dei più popolari canali TV satellitari dedicati all’infanzia.

L’ingresso e l’utilizzo delle aree per i bambini sono gratuiti e un’hostess presidia le sale per tutta la traversata per la tranquillità di mamma e papà.