Prepararsi all’estate e quindi alle meritate vacanze richiede a volte più sforzo di quanto vorremmo. Considerati i tempi, l’ago della bilancia pende inesorabilmente verso
il “risparmio”; non c’è nulla di male nel voler  fare un po’ di economia, purché non ci si dimentichi di rilassarsi e di divertirsi.
La corsa al risparmio può diventare seriamente nociva per le nostre vacanze. Pensare costantemente a bilanciare “desiderio” e “possibilità” a lungo andare logora e sfinisce; per questo, ci capita di sentire alcuni amici, di ritorno dall’agognata vacanza, la proverbiale frase: “Mi sento più stanco di quando sono partito”.
Come dicevo, non c’è niente di male nel voler risparmiare, nello stare attenti a “quanto di spende”; bisogna farlo con oculatezza, però. Non rinunciando alle cose importanti.
Nel caso specifico delle crociere, abbiamo davanti a noi la possibilità di vivere una delle esperienze più rilassanti mai avute in vacanza.
Pensate: una settimana di vacanza a bordo di un ambiente esclusivo, circondati dal personale in frenetica attività per soddisfare i vostri bisogni; coccolati, curati e soprattutto rilassati. E il costo è quello che un qualsiasi albergo in una qualsiasi località turistica italiana chiederebbe per una settimana di pensione completa.
Quindi perché risparmiare sulla “salute” della vostra vacanza? Piuttosto, risparmiate su:
1. Gli acquisti a bordo: per i vostri acquisti ci sono i negozietti locali delle città che visiterete durante la crociera. Non spendete inutilmente i vostri soldi nei negozi e bar all’interno della nave.
2. Attenti ai Drink: si pagano a parte e alla fine della crociera. Potreste dover mandar giù un “bicchiere molto salato”…
3. Non abusate dei servizi esclusivi della nave, come il casinò o il cinema. A volte la visione di un piccolo filmato di un quarto d’ora potrebbe costarvi più dell’ultimo spettacolo (integrale) del cinema sotto casa! 
4. Le escursioni a terra. Soffermiamoci su quest’ultimo punto. Quando siamo di fronte alla scelta di quale crociera prenotare, la differenza la fa l’itinerario e dunque le possibili escursioni a cui vorremmo partecipare.
Ecco un altro punto su cui si può risparmiare: le escursioni organizzate dalle compagnie navali hanno costi molto elevati. Chiunque sia andato in crociera e abbia prenotato un’escursione con la compagnia può confermarlo.
Quindi, come si può fare a risparmiare in crociera? Le opzioni sono due:
1. Affidarsi ad agenzie professioniste nel campo delle escursioni per crociere: in questo caso avrete un servizio completo e assicurato da danni e ulteriori rischi, pagando un prezzo nettamente inferiore di quello proposto dalle compagnie di crociera, comprendente di trasporto, visite guidate e assistenza al cliente.
Esistono diverse agenzie di escursioni per crociere, la maggior parte delle quali organizzano escursioni solo in alcune città, di solito la stessa della loro sede. In questo caso i prezzi sono più alti.
Meglio sono le agenzie di escursioni per crociere internazionali che servono vari porti in Europa; questo perché il servizio è diversificato per andare incontro a diverse tipologie di cliente e perché hanno rapporti con guide turistiche professionali e fornitori specializzati.
2. Affidarsi al fai da te: ottimo per risparmiare, ma richiede una preparazione e concettualizzazione dell’escursione un po’ di tempo prima della partenza. Questo fa venir meno il principio di “rilassarsi e godersi” le vacanze che tanto stiamo cercando. Non è escluso che alcune agenzie di escursioni per crociere organizzino escursioni “fai da te”mettendo a disposizione del cliente solo il servizio di trasporto.
 
A prescindere dall’opzione che sceglierete, da come deciderete di risparmiare, ricordate che l’importante è non sacrificare il proprio divertimento e la possibilità di staccare la spina. Insomma, avete solo una settimana!
Godetevela!