MMoby Prince. Sono trascorsi 22 anni da quella maledetta sera (10 aprile 1991), ma ieri come oggi tutto tace.
 Nessuna verità, nessun colpevole,  nessuna giustizia per quelle vite spezzate in modo atroce, lasciate barbaramente bruciare su di un traghetto a poche miglia dal porto di Livorno.
Nessuno potrà restituire la vita a quelle persone, ma occorre riflettere sul perché tutto tace ieri come oggi. Non è possibile che in una società che si proclama “civile” non possa esistere dignità per delle vite umane strappate prematuramente all’affetto dei propri cari.
 
Riflettiamo e per non dimenticare questa terribile tragedia marittima italiana chiediamo tutti assieme a voce alta: GIUSTIZIA.