Caro diario di Pazzoperilmare,  dopo Civitavecchia (Vedi Post)  Genova (Vedi Post) Barcellona (Vedi Post) un giorno di navigazione (Vedi Post) e Tunisi (Vedi Post)  finalmente ci siamo, tra poche ore metterò piede a La Valletta, sono anni che desidero visitare quest’isola e la sua capitale, non vedo l’ora, il mare fuori è leggermente agitato, il vento soffia abbastanza forte tanto da creare una leggera spuma di acqua e sul lato sinistro mentre faccio colazione inizio ad avvistare l’isola di Malta.

Giusto il tempo di ritornare in cabina per spazzolare i denti, che sono già fuori in balcone a gustarmi l’arrivo a La Valletta, la pilotina si avvicina tra le onde mosse del mare, il pilota sale e noi ci avviciniamo sempre di più. Sono molto contento, anche se trovo strano che la nave passa fuori il porto dirigendo la prua verso il mare aperto, sembra quasi forse che vogliano entrare con la poppa, che strana manovra penso tra me e me, nel porto vedo ormeggiata una nave dall’inconfondibile fumaiuolo giallo, dovrebbe essere la Costa Magica, per cui assisto a questa strana manovra, quando dall’interfono viene emesso un annuncio, dove ci viene comunicato che a causa del vento forte, l’ingresso in porto sarà ritardato di qualche ora!

Mi tocca attendere, per cui rientro in cabina, chiamo gli altri e ci diamo appuntamento al solito posto, al pianoforte del ponte 5 per scambiare due chiacchiere in attesa di sbarcare. Il tempo passa in compagnia degli amici e guardando in fuori La Valletta è sempre molto distante, la cosa inizia a preoccuparmi, il mare è mosso ma non in modo eccessivo anche se il vento continua a soffiare abbastanza forte, un altro annuncio viene diffuso, l’ingresso in porto avverrà nel primo pomeriggio poiché si attende un miglioramento delle condizioni meteo e la partenza da Malta subirà un ritardo di qualche ora!

Insomma meglio che niente, visto che ridendo e scherzando in compagnia si è quasi fatta ora di pranzo ci dirigiamo tutti al buffet in modo da essere pronti per lo sbarco e goderci l’ingresso nel porto di La Valletta. Non siamo gli unici ad avere appetito, il buffett è colmo di persone, in alcuni angoli si è formata della fila, tavoli liberi non se ne vedono per cui giunge il momento di provare il ristorante Villa Verde a pranzo, per noi di stanza serale al ristorante La Reggia è l’occasione anche per scoprirlo direttamente da vicino ammirando il suo stile.
A pranzo non c’è un tavolo stabilito, i camerieri non appena entri, ti accompagnano al primo tavolo disponibile assieme agli altri, il pranzo quanto a menù è lo stesso che si può trovare al buffett, però qui si è più comodi e si può scegliere in tranquillità cosa gustare.
In molti dicevano che andare a ristorante a pranzo impiega molto tempo e non c’è la stessa velocità della sera, io tutta questa differenza non l’ho notata, lo staff della SPLENDIDA è davvero eccezionale.

Dopo pranzo son quasi le 15.00, neanche il tempo di pensare di andarsi a preparare per scendere, che arriva la doccia fredda, via interfono viene comunicato che a causa del persistere del vento forte lo scalo in La Valletta non verrà effettuato, tuttavia per consentire lo sbarco\imbarco di ospiti maltesi la nave sosterà all’interno del porto commerciale di Marsaxlokk (40 km a sud di La Valletta) dove con i tender assistiamo alle operazioni di sbarco\imbarco.
Personalmente son rimasto molto deluso dal non aver effettuato lo scalo in La Valletta, vedere nel pomeriggio la Costa Magica ripartire senza assistenza di rimorchiatori mi ha lasciato un tantino perplesso…eccesso di prudenza oppure condizioni meteo, specie il vento proibitive per MSC SPLENDIDA?
Nel dubbio abbiamo vissuto una giornata tra continui rinvii, provato il ristorante Villa Verde e discusso tutto il giorno sul perchè di questo scalo saltato….

©Mirko: Pazzoperilmare.com